Chichen Itza

Ci sono vari modi per andare a vedere Chichen Itza, tour organizzato, corriere oppure il fai da te, che è il mio preferito! Prima di partire però è bene sapere alcune cose: innanzitutto il pedaggio autostradale, secondo me non costa poco, è calcolato in base alla tratta che si vuole fare, a noi sono toccate 15€ al primo colpo e altri 12 al secondo casello… la strada NON ha curve, è una lunga è immensa linea dritta, ai lati c’è il nulla, è molto facile cedere al richiamo di Morfeo, infatti non è difficile trovarsi davanti incidenti! All’uscita dell’ autostrada si trovano degli info poi tu dove è possibile acquistare i biglietti di ingresso al sito, ATTENZIONE accettano SOLO contanti! Il costo del biglietto è di 800 pesos con il pranzo, oppure 600 solo entrata. All’interno della zona archeologica ci sono i bagni pubblici e un piccolo ristoro. La bellezza del luogo è indescrivibile, la storia della civiltà Maya ti avvolge completamente,personalmente penso che la maestosità dei monumenti si avvicini molto a Roma. Sulla piramide di kukulkan nota come El Castillo non si può salire, a causa della pendenza elevata

All’interno del sito oltre alla piramide di kukulkan si possono ammirare: il gioco della pelota e il Cenote Sagrado dove venivano effettuati sacrifici umani! Nel Cenote sagrado non è possibile fare il bagno per motivi di sicurezza, e poi sinceramente buttarsi in un pozza col fondo pieno di teschi fa un po’ macabro 😱

Da abbinare a Chichen Itza c’è sicuramente il Cenote di Ik-Kill di cui parlerò in un post a parte nei prossimi giorni!

Air Europa, per carità!

Finalmente è arrivata la tanto sognata vacanza, parto il 25 da Fiumicino, direzione Cancun, compagnia aerea AIR EUROPA 😱. La prima tratta Roma–Madrid degna di una delle peggiori compagnie low-cost, tre ore di volo senza nemmeno un bicchiere d’acqua…posti stretti, personale assente e aereo così così ma delirio arriva dopo, nella tratta Madrid–Cancun! Il trenino ci carica e ci porta sotto l’aereo, ci restiamo mezz’ora chiusi sotto il caldo madrileno, davanti a noi un coso che chiamarlo rottame è un complimento…vecchio, vecchissimooooo. Ci prende lo sconforto ma saliamo convinti che l’abito non fa il monaco, a in questo caso lo fa eccome! pure troppo! Per farvi capire il livello di “anzianità” vi dico solo che erano ancora presenti i braccioli con posacenere, di quando ancora si poteva fumare in aereo! Una volta saliti, ci accorgiamo che non è presente nessun tipo di intrattenimento, se non una app fatta ad hoc, alla quale bisogna connettersi con il proprio telefonino. Al suo interno si trovano una decina di giochi incomprensibili e ingiudicabili, e 8/9 film da guardare sempre sul telefono, per poter ascoltare il film sono necessari gli auricolari, acquistabili per la modica cifra di 3€, si, hai letto bene 3 €, le altre compagnie quasi te li tirano dietro… Vabbè, scarico la app sul telefono, compro gli auricolari, faccio partire il film, lo guardo e…niente dopo 1 ora e mezza di visione finisce la batteria…peccato, mancano solo 8 ore e 30 a Cancun, e ora che faccio? Niente, assolutamente niente! Se vi propongono questa compagnia, RIFIUTATE, è la portabandiera delle compagnie scadenti, non è economica per niente è in otre fa veramente pena!

QUANTO COSTA ANDARE A NEW YORK?

La domanda madre di un ipotetico viaggio nella Big Apple è: Quanto mi costa??? Si, New York è cara ma tutto dipende da cosa e come si vuole fare!

IL VIAGGIO IN AEREO: personalmente preferisco i voli diretti, ma in genere costano un po’ di più, tutto dipende dal tempo che si ha a disposizione…sia per perderlo durante lo scalo, sia per monitorare le possibili offerte delle compagnie aeree. Si, perché molto spesso si trovano occasioni anche sui voli diretti! Il prezzo onesto per un volo A/R per New York si aggira tra le 350/600€, molto dipende, oltre che dallo scalo, dal periodo in cui si parte, ad esempio partire a Settembre costerà quasi la metà rispetto a Dicembre! E’ utile sapere che il periodo di alta stagione a New York va da Giugno a Settembre, e ovviamente il mese di Dicembre, considerato un mese di altissima stagione. il periodo meno affollato, quindi più tranquillo va da Gennaio ad Aprile, e nei mesi di Ottobre/Novembre.

DORMIRE: New York offre moltissime possibilità d’ alloggio, dalle più economiche alle più costose…tutto dipende dalla zona e da quale esperienza vogliamo fare. Innanzi tutto è necessario sapere che New York è enorme…e a seconda del quartiere si può spendere molto o molto meno. Intanto è utile sapere che la città è divisa in 5 distretti: Manhattan, Queens, Brooklyn, Bronx e Staten Island.

Il vero cuore pulsante della città è Manhattan dove io consiglio di alloggiare la prima volta che si arriva nella Big Apple, è il centro nevralgico, economico e culturale della città e al suo interno ci sono tutte le attrazioni di rito da vedere e visitare. Manhattan a sua volta è divisa in quartieri: Downtown, Midtown e Uptown.

La zona di Downtown è la punta a sud dell’isola. Qui si trova il distretto finanziario, il centro degli affari e del governo.

Midtown è il cuore di Manhattan, la zona centrale, dove si trova Times Square e alcuni degli edifici simbolo della città, come il Rockefeller Center, l’Empire, il palazzo dell’ONU e il Chrysler Building.

Uptown è invece la zona più a nord di Manhattan, a grandi linee da Central Park in su. E’ la parte un po’ meno turistica, ma che invece è molto carina da vedere.

Ovviamente ogni Town a sua volta è divisa in sotto quartieri, e la scelta della location di base è estremamente personale quindi non starò a dirvi dove è meglio dormire… Per le successive esperienze però vi consiglio vivamente di dormire fuori da Manhattan, perché i prezzi si abbassano NOTEVOLMENTE! Sotto nel dettaglio vi indico i sotto quartieri per ogni zona:

DOWNTOWN

  • Wall Street, Distretto finanziario, Lower Manhattan
  • Seaport & Civic Center, Two Bridges
  • Chinatown
  • Little Italy
  • Lower East Side
  • Bowery
  • TriBeCa
  • SoHo
  • NoHo
  • East Village, Alphabet City
  • NoLIta
  • Greenwich Village, West Village
  • Meatpacking District

MIDTOWN

  • Chealsea
  • Gramercy Park, Flatiron District, Kips Bay, Murray Hill
  • Midtown e Garment District
  • Hell’s Kitchen

UPTOWN

  • Upper East Side
  • Upper West Side
  • Harlem

OLTRE MANHATTAN

  • Williamsburg
  • DUMBO
  • BROOKLYN
  • QUEENS
  • BRONX
  • STATEN ISLAND

OPZIONI PER DORMIRE:

L’OSTELLO, esperienza giovane e caotica, con bagni e camerate condivise con perfetti sconosciuti. Adatta ai giovani, che vedono nell’alloggio solo un pit stop per ricaricarsi tra un giro e un rooftop, non dando particolare importanza alla privacy. Ci sono anche ostelli con bagni privati, ma a conti fatti alla fine costano quanto un normale Hotel.

AIRB&B: Ideale per famiglie che girano durante il giorno e tornano a casa la sera x cenare e riposare. Economicamente parlando sarebbe il top perché alloggiare in un appartamento permette di ammortizzare i costi dei pasti, ma ATTENZIONE: nello stato di New York affittare appartamenti per periodi inferiori a 30gg è ILLEGALE….quindi potrebbe succedere di vedersi annullare la prenotazione anche nei giorni immediatamente prossimi al viaggio. I Newyorkesi aggirano la legge alloggiando nello stesso appartamento in affitto, facendovi così figurare come a”ospito”. In realtà appena arriverete nella casa, il proprietario si farà una piccola valigia e si trasferirà altrove…lasciandovi il suo recapito per ogni emergenza. Vi consiglio di prenotare solo con superhost, poichè hanno più esperienza e recensioni positive

HOTEL: Questa è la soluzione “più tranquilla” e vicina alle proprie esigenze, sia economiche che di qualità della vacanza. Partendo dal presupposto che le caratteristiche dell’ Hotel ce le scegliamo secondo i nostri gusti e le nostre necessità, le cose a cui stare attenti sono: La colazione inclusa: non è così scontata la sua presenza, infatti vi accorgerete che moltissime soluzioni non la includono nel pacchetto, ATTENTI perché decidere di farla in albergo e pagarla alla fine vi costerà un occhio della testa, non meno di 30 $ al giorno! quindi scegliete sempre “colazione inclusa” nel pacchetto. Tasse: molti portali non tengono conto delle tasse e dell’imposta di soggiorno nel prezzo della camera. Queste tasse incidono per il 14,75% sul prezzo finale, più 3,50 dollari a camera per notte, il che non è poco considerando che mediamente un viaggio a New York potrebbe durare una settimana

Consiglio sempre di prenotare volo più hotel dallo stesso portale, perché spesso si accede a offerte molto convenienti sulle prenotazioni!

PORTALI UTILI:

MATERA

Matera capitale europea della cultura 2019.

Inizialmente ero titubante all’idea di andare a “sprecare” 4 giorni in una cittadina sperduta del sud Italia…mi sembrava più una gita per anziani 😱 invece devo dire che sono rimasta sorpresa e sopraffatta da cotanta bellezza e soprattutto “vita”, si perché a Matera c’è più gente che al mio paese in alta stagione turistica!!!!

Innanzitutto la storia, Matera considerata la “vergogna d’Italia” perché 3/4 della popolazione viveva nelle caverne (i famosi Sassi) in condizioni igieniche fatiscenti, famiglie intere vivevano in una stanza in promiscuità con animali…senza finestre, fognature ecc tra gli anni 30 e gli anni 59 la politica di accorse della cittadina e iniziò così il risanamento e lo sfollamento dei sassi, con la costruzione di nuovi quartieri ad hoc per ospitare le famiglie contadine, alle persone fu imposto: o trasferirsi nelle case messe a disposizione dello stato oppure risanare a proprie spese il sasso nel quale vivevano, ovviamente trattandosi di persone in povertà tutti scelsero la prima Opzione..

Per circa 30 anni i sassi furono chiusi e abbandonati al degrado, fino a quando il cinema si accorse della loro bellezza, infatti Matera è stata scenario di numerosi film, ultimo per data “La passione di Gesù” di Mel Gibson, successo planetario che ha consacrato Matera come la Cinecittà del sud. Dopo il loro risanamento i sassi sono stati dichiarati patrimonio mondiale dell’UNESCO.

ALBEROBELLO

Non si può passare qua vicino e non fermarsi ad Alberobello, cittadina pugliese patrimonio dell’ UNESCO, nota per le sue celebri costruzioni in pietra chiamate “TRULLI”

Appena arrivata mi inoltro nelle piccole vie pavimentate a pietra bianca, ai miei lati ammiro i bellissimi trulli, alcuni adibiti a negozi di souvenir ed altri a piccoli B&B. I gestori dei negozi sono molto ospitali e buffi, ti fanno assaggiare tutti i prodotti tipici e bere i fantastici liquori fatti in casa, vi avverto potreste uscirne ubriachi fradici!!!

Arrivata in cima al quartiere trovo la bellissima “chiesa trullo” dedicata a S. Antonio da Padova, molto semplice nella sua architettura ma molto bella!

Passeggiando tra i trulli mi accorgo che alcuni hanno dei disegni sul tetto, domando alla gente del paese e mi vengono fornite due spiegazioni: la prima è che sono “marchi” del maestro costruttore del trullo per firmare la sua costruzione, la seconda invece associa i segni alla magia del culto solare praticato dai popoli primitivi

Cambiando completamente quartiere si può visitare il Trullo Sovrano, casa museo patrimonio dell’unesco. Nel corso dei secoli il trullo sovrano ha avuto diverse destinazioni d’uso, è stato abitazione privata, sede della confraternita e luogo di culto in quanto per un periodo vi sono state custodite le reliquie dei Santissimi Medici. Ricordo inoltre che è l’unico trullo con due piani sopraelevati.

se cercate souvenir e prodotti tipici della zona vi consiglio, oltre ai classici Taralli che potrete trovare in tutte le salse del mondo, il liquore alla mandorla, è il tradizionale fischietto portafortuna!

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito