LOCHNESS

A circa 3 ore da Edimburgo troviamo il leggendario Lago di Loch Ness, IMPRESSIONANTE la sua lunghezza ed emozionante l’alone di mistero che lo circonda. Decido e consiglio di fare l’escursiome che comprende la visita al castello di Urquhart tramite questo sito internet https://www.getyourguide.it, sono molto affidabili e precisi. Il battello parte ogni 3 ore dal piccolo molo davanti al Clansman Hotel, e dato che il tempo è pessimo ne approfitto per pranzare nel ristorante dell’hotel e prendere il battello delle 13:30!

Non avete idea della burrasca che si sta abbattendo proprio sopra di me 😱, io vivo in un posto di mare, e quando è mosso siamo soliti dire “oggi c’è un mare come le montagne”…questo è un lago…e credetemi “oggi c’è un lago come le montagne!”. Bene, mi metto sotto una Pergola sul molo in attesa del battello e vedo in lontananza un gruppo di 20/30 ragazzi che si posiziona sulla riva e inizia a cantare, si avete capito bene: “a cantare”, sotto un sottile nevischio è un vento gelido che soffiava a non so quanti mila chilometri orari!!! Alla fine del canto chiedo il perché di cotanto coraggio e mi viene risposto che quella era la canzone del lago, una specie di inno che gli abitanti della zona cantano ogni volta che lo vanno a trovare. Parte il battello…e guardo l’acqua, è color blu notte quasi nera, sinceramente mi viene un po’di ansia, io sono abituata a nuotare vedendo il fondale e qui non si vede niente, fa impressione! Dopo 30 minuti di navigazione arriviamo al castello di Urquhart, raggiungibile anche via terra, ma via lago è più figo! Scendo e mi trovo immersa nel verde, circondata da ochette domestiche come i gatti d’appartamento,

Il castello risale al XIII Secolo, ma per evitare che finisse in mano dei giacobiti fu fatto esplodere verso la fine del 1600, infatti adesso possiamo ammirarne solo le rovine… In estate o in primavera questo posto è il top, perché è sulla cima di una collina in riva al lago, il prato che lo circonda permette pic-nic e attivitá all’aperto…ma io ci sono stata a ottobreeee, e il prato era bello ma solo da guardare 😓, in cima alla collinetta si trova anche il centro visitatori dove acquistare souvenir e mangiare qualcosa di buono!

THE ROYAL YACHT BRITANNIA

In Scozia cari amici piove, piove quasi sempre…una sottile pioggerellina fastidiosa e persistente come una piccola zanzara che seppur piccola C’È! Cosa fare ad Edimburgo se piove? Il centro commerciale è scontato, quindi consiglio il tour sul Britannia lo yacht reale, con circa 19€ passate 2 ore all’asciutto e sopra un vero gioiellino della nautica e non solo!

Durante il tour, che inizia al secondo piano del centro commerciale Ocean Terminal potrete girare liberamente in ogni luogo della nave, consiglio l’audio guida che spiega passo per passo ogni singolo particolare, lo sapevate che il Re e la Regina dormivano su un letto singolo e in due camere separate? il letto matrimoniale era previsto solo per Carlo e Diana! Cosa c’è da vedere? Beh tutto direi, mi hanno colpito molto le vecchie foto di famiglia dei reali disseminate lungo tutti i corridoi, danno un senso di semplicità e intimità familiare che non ti aspetti… A bordo dello yacht c’è un piccolo “mondo” completamente autonomo, ci sono: l’ospedale, la lavanderia, la posta, il centro ricreativo per gli ufficiali etc

MIDHOPE CASTLE

Apoco meno di 30 minuti da Edimburgo c’è il Midhope Castle o Lallybroch location della serie Outlander, immerso nel verde manco a dirlo…è visitabile solo all’esterno, sembra un vecchio rudere abbandonato ma fa molta scena. la “visita” è gratuita ma Se si arriva in macchina bisogna lasciarla al parcheggio e pagare 5 pounds

USCIAMO DA EDIMBURGO!

La città non è grandissima, bastano due giorni per girarla da cima a fondo, quindi decido di fare un giro in barca e pranzare a Queensferry, paese costruito sulla riva di un fiordo che si affaccia nel mare del nord- Caratteristica paesaggistica sono 3 ponti grandissimi costruiti a poca distanza uno dall’altro. Sul molo si possono acquistare i biglietti per una mini crociera sull’isola di Inchcolm, raggiungibile in circa 30min di navigazione. Si può scegliere se fare solo il giro in barca oppure scendere sull’isola per visitare i resti di un’antichissima Abbazia e poi risalire a bordo dopo 90min. Io ho scelto solo il giro in barca, durante il quale ti portano sull’isola passando vicino a un gruppo di scogli pieni di foche, sbarcano quelli che hanno scelto di visitare l’isola e ripartono facendone tutto il giro!

Una volta sbarcati cerchiamo un posto dove mangiare qualcosa e finiamo dentro un localino ino ino gestito da una famiglia sarda,nel locale la fanno da padroni salumi e formaggi italiani, che i proprietari usano per fare dei paninoni giganti e buonissimi, i dolci manco a dirlo sono superlativi, quindi se capitate in questo paese fermatevi al https://www.picniccoffeeshop.com/ dai miei amici Franca e Francesco, non ve ne pentirete! ahhh dimenticavo il caffè: E’ ITALIANO!!!!

IL BISOGNO INCONTROLLATO DI UN CAFFÈ

Paese che vai usanza che trovi…no vabbè, come sempre ci provo a fare come loro ma niente, a me il caffè annacquato NON MI PIACE proprio, non c’è verso!!!

Dopo 3 giorni passati a fare colazione con il the o peggio con uova e pancetta o uova e salmone, i miei occhi hanno cominciato a fare strani movimenti compulsivi, la palpebra calante incombeva minacciosa dietro l’angolo e BASTA non ce l’ho fatta, alle 7 di una gelida e piovosa mattina tipicamente scozzese mi sono armata di sciarpa e google Maps e sono partita alla ricerca di “Costa Coffè” catena inglese dove fanno un ottimo espresso italiano!

Il problema a questo punto non era tanto la distanza abissale tra me e il “bar” (4km)ma L’ORARIO DI APERTURAAAAAA ore 8:45 😱 Io a quell’ ora di solito sono alla seconda o terza colazione!

Vabbè non importa, decido che andrò e aspetterò, arrivo e mi metto davanti alla porta a vetri ancora chiusa e inizio a fissare i dipendenti del locale con lo sguardo tipico di una stalker, ho bisogno di un caffè ORA!!! Allo scoccare delle 8:45 mi aprono la porta, mi fiondo al bancone e Good mornig, i would like a coffè and a butter croissant! Quello alla cassa mi guarda e mi fa: noooo the croissant noooo! E io: why?!?! E lui: PERCHÉ FA SCHIFO AL CAZZO NON TE LO CONSIGLIO!!!!! 😂😂😂😂 so esplosa, l’ho fatto na risata nel muso, poi mi fa di dove sei? E io: toscana! E lui: pure io, so di Lucca! Altra risata 😂😂😂 sicchè mi guarda e sottovoce mi fa: senti…posso schiaccià du bestemmie? È da stamani che le devo mollà, almeno voi mi capite! Altra risata 😂 Senti ma state qui? E io: no andiamo via, andiamo ad inverness! Lui: aaah bella ci so stato! Io: aaah bravo, allora puoi consigliarci dove mangiare stasera va! Lui: guarda vai nel primo pabbe, entra e…bevi, bevi bevi beviiii taaanto!!!! Vabbè vi metto la foto del mi amico Marco, se capitate andatelo a trovare!

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito